Il mercato del nuovo è stato positivo anche a luglio, con le moto a +12,2% e gli scooter a +6,3%. Il 2018 viaggia a +5%. Moto più vendute del mese: R 1200GS, Africa Twin, Tracer 900 e Benelli TRK 502..

il rallentamento delle immatricolazioni patito a giugno (-5,8%) viene messo alle spalle dalla buona prestazione del mese di luglio appena concluso. Le vendite di “due ruote” superiori ai 50 cc sono state infatti pari a 26.291 unità (+8,5% rispetto un anno prima) con gli scooter che hanno mostrato una buona ripresa rispetto agli ultimi mesi (+6,3%), totalizzando 16.116 immatricolazioni.
Meglio ancora hanno fatto le moto, come del resto accade da almeno tre anni a questa parte, che hanno raggiunto le 10.175 unità targate, pari a una crescita del 12,2%. A vedere il segno meno sono come di consuetudine – purtroppo – i ciclomotori, fermi a 2.957 registrazioni e quindi in calo del 2,8%. Luglio è uno dei mesi commercialmente importanti, rappresentando circa il 12% del venduto annuale.

Giusto un anno fa le immatricolazioni avevano visto il +7,4% nei confronti di luglio 2016, con gli scooter che erano cresciuti di appena l’1,4% ma con le moto a un importante +19,2%. Fra l’altro, luglio 2017 seguiva un altro mese con le vendite in forte attivita (a giugno le moto avevano registrato un notevole +26%).

La Top 30 di luglio

A guidare la classifica mensile delle immatricolazioni sono, come di consueto, i tre Honda SH: a luglio l’ordine vede al primo posto il 150, seguito dai modelli 125 e 300. Nessuna sorpresa anche per gli altri modelli che seguono, con i “ruote alte” (Piaggio Beverly 300 e Liberty 125) sempre in testa alle preferenze. Fra i maxi scooter, l’Honda X-ADV soffia nuovamente il primo posto al rivale Yamaha T-Max.

Poiché le vendite degli scooter sono polarizzate su un numero inferiore di modelli rispetto a quanto avviene nel mondo moto, accade che nelle prime trenta posizioni ci siano soltanto 7 moto e 23 scooter.
La BMW R 1200 GS è la moto più venduta del mese, staccando la Honda Africa Twin. Al terzo c’è la novità Yamaha Tracer 900, e al quarto salgono le Benelli TRK 502 e TRK 502X.

 

Il saldo da gennaio a luglio vede il totale immatricolato a quota 156.660 unità, che vale un buon incremento del 5%, anche se più contenuto rispetto al +7,2% dei primi sette mesi del 2017.
Gli scooter venduti quest’anno da gennaio a luglio sono stati 88.206, pari a un +1,4% (in calo rispetto al +6,1% dello stesso periodo del 2017), mentre le moto, con 68.454 unità, segnano un +10,2%: un dato che avvicina ulteriormente i due segmenti fino a poco tempo fa piuttosto distanti, e a favore dello scooter. Nei primi sette mesi dell’anno scorso le vendite delle moto erano cresciute dell’8,8%.
I cinquantini lasciano sul campo il 14,7%, totalizzando in sette mesi solamente 12.784 registrazioni.

La Top 100 Moto gennaio-luglio

In testa alle preferenze di acquisto si confermano R 1200 GS e Africa Twin, ai primi due posti anche l’anno scorso e con lievi incrementi numerici (maggiori per Honda). La nuova Tracer 900 è al terzo posto (il modello precedente l’anno scorso nei prime sette mesi  aveva totalizzato 1.780 vendite, 200 unità in meno, ma va anche ricordato che la nuova 900 è arrivata nelle concessionarie a stagione iniziata). La GS Adventure sale al quarto posto e rispetto all’anno scorso guadagna circa 350 unità vendute, quasi lo stesso incremento ottenuto dalla MT-07, che sale dall’ottavo al quinto posto.
Arretramento invece per la Honda NC750X – terza un anno fa – che cala di circa 400 unità, e scende anche la Ducati Scrambler 800: 1.527 immatricolazioni quest’anno e 1.882 l’anno scorso. Ha perso qualcosa anche la MT-09, al nono posto quest’anno, mentre la rinnovata Multistrada, la 1260, è decima in classifica generale ottenendo un +50% rispetto a quanto venduto dalla 1200 nei primi sette mesi dell’anno scorso.
Si inserisce molto bene Benelli nei posti alti della classifica, con la TRK 502 (ottava) e la nuova Leoncino 500 (13esima). In undicesima posizione troviamo la Moto Guzzi V7, che con 1.278 unità (ottiene un ottimo +25% rispetto a un anno fa) vale da sola l’80% delle vendite della marca. Ottima prestazione anche per la Panigale V4, che con 731 unità vendute è al ventesimo posto: una posizione che le iper sportive non vedevano da lungo tempo. Immediatamente alle sue spalle c’è la prima 125, la KTM Duke.